Aggiornare assiduamente (Quattro mesi e non sentirli)

Il mio ultimo post risale al 3 settembre, ergo ero in France da 3 giorni.
Cosa succede nel caso io non abbia nulla da dire?
Dovrei cancellare dalla rete questo blog su cui non scrivo?
Perdermi nello sciacquone delle cose dette su internet, nell’inflazione di nulla che irrora i vari twitter, facebook, instagram e compagnia bella?

(…e compagnia bella è un’espressione che usa tantissimo Holden)

Non per fare il nichilista eh. Quelli li odio. Gente che passa le giornate sul suo schiccosissimo* hipster-blog wordpress a giocare al radical chic newyorkese. Disprezzo a vagonate per tutto. (*grafia fantasiosa)
Io credo che il troppo non-sense abbia fatto il suo tempo. E il cinismo hard-core lo lascio a quelli che devono ancora riprendersi dai loro traumi pre-adolescenziali.
Come il metal pesante. Tutti noi abbiamo almeno un amico che ascolta TUTTORA i Cannibal Corpse perché è arrabbiato col mondo. E ha voglia di mandare affankulo mamma e papà.

Dai, basta.

Io la mia arrabbiatura col mondo la esprimevo con Eminem. A 15 anni.
E comunque Eminem spacca di brutto ancora.
E comunque l’inflazione di nulla di cui sopra a me piace tanto, alla fine della fiera. Non sarò mai uno di quei fanatici che si rimuove da facebook sentendosi per questo come il protagonista di Into the wild.

(Che libro/film idiota. Veramente, non mi spiego perché venga così osannato un cretino che brucia del denaro e va a schiattare da solo su un monte. Ma, attenzione, non schiatta perché desidera suicidarsi, in quel caso gli porterei quantomeno il rispetto che porto a un Ortis o a un Werther; schiatta banalmente perché non calcola che il torrente è in piena e fa un po’ freddino lì attorno. Bah)

Quindi dicevo, a me facebook piace tanto. Twitter no perché non appaga abbastanza il mio ego. Facebook è comodo: me la cavo con una frase e nemmeno quotidiana. Non ho molto di più da dire. Spessissimo ho l’impressione di non essere abbastanza efficace e quindi perché scrivere? Dal momento che Eugenio Montale ha scritto gli Ossi, cosa avremmo mai, noi, da dire? 

Ho vissuto quattro mesi in Francia (e tra poco ci torno). E allora? Non saprei veramente che dirne. Forse ci sono ancora troppo in mezzo. E forse non voglio affidare a WordPress il racconto, perché descrivendo un pomeriggio a casa di Delphine che cerca di cantare in italiano, una mezza parola con i francesi (e riuscire a scherzare, almeno un pochino, in francese), un andare a vivere con Viola, una storia della Resistenza che ci ha rivoltato come calzini, quei quattro giorni a Parigi senza che di Parigi ci importasse nulla, un professore di traduzione dall’italiano al francese che ci guardava come ogni professore dovrebbe guardare i suoi studenti, le interminabili discussioni di politica e il ridere sincero con la combriccola di italiani, le serate, le feste, l’ansia di vivere in un paese dove tuttora volere è potere, il confrontarsi continuo su “Stiamo perdendo un anno della nostra vita in un’università così diversa da quella italiana?”………………………e compagnia bella;

Forse non voglio affidare a WordPress queste cose, perché descrivendo, inevitabimente, svilirei.
(E lo so che è un discorso sentimentale del cazzo, lo so che il NON RIESCO A DESCRIVERLO PERCHè è TROPPO è una puttanata da Mediaset. Forse è per questo che un elenco di cose che vorrei ricordare di questi mesi alla fine l’ho stilato)

In summa:
Credo dipenda in larga parte da me, perché se c’è da mangiare sono sempre contento, però per me il bilancio è positivo. Mi mancano le persone che sono state con me in questi mesi, anche se nel giro di dieci giorni si torna tutti a Grenoble. Grazie. Credo che se farò il cameriere e non il prof di italiano avrò comunque il bel ricordo del 2013/2014.

E ora, di grazia, vado a dormire. E nemmeno avevo voglia di scrivere.  

Immagine

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...