K.O. tecnico; ma non ti rompi il cazzo?

Non so come si faccia ad abbordare questo tema senza sembrare il predicatore, o l’oracolo di quartiere.
Non lo so perché di solito quando si scrive di qualcosa che odiamo, non ne siamo affatto immuni. 
E parlando di social network, vedo continuamente intorno a me persone che se la prendono con “La gente”, forse senza sapere che ne fanno parte.

Ma stop ai cappelli introduttivi. 

La domanda è : ma come si fa, a vent’anni, ad essersi già arresi alla banalità del mondo?
(In realtà, a tutte le età)

Damn, questo non vuol dire fare come quelle pagine facebook stile “Leggiti un libro capra”.
No perché io ho l’impressione che ogni idea, anche se buona, passata attraverso il colino di facebook perda tutta la sua efficacia.

Fin, Non è una questione di quanto tempo hai passato sui libri;
(il che, però, bisogna dire che aiuta) 
Una volta (ma ero molto giovane e avevo bisogno di emanciparmi), ritenevo che fosse una questione di cultura. Avevo provato a parlarne con una mia amica di cui non sapevo nulla. E mi ha ucciso. 

Invece è una questione di non lo so. Forse è che sono uno studente e quindi ho tutto il tempo del pianeta per interessarmi ai teoremi di incompletezza, ai poemi cinquecenteschi e ai cannocchiali e alle teiere.

Mentre gli altri lavorano e mi mantengono.

Però, detto fra noi.
Una vita proprio senza aver interesse per niente…
(Senza giudizi di valore eh)
Ma non ti rompi un po’ il cazzo? 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...